QUEL MONDO PARALLELO DEL METAVERSO

Incontro con Luca Bravo a Ponte di Legno per “Una montagna di cultura…la cultura in montagna”
PONTE DI LEGNO – “Un mondo parallelo, del tutto simile a quello reale, in cui già oggi si possono provare esperienze immersive, ma dove in un futuro prossimo si potranno vivere vere e proprie vite parallele”: questo è il Metaverso, l’ultima frontiera della tecnologia digitale. Così al Centro Congressi Mirella, nell’ambito della rassegna “Una montagna di cultura…la cultura in montagna”, lo ha presentato l’esperto di tecnologie digitali Luca Bravo, docente di Web Design e Art Direction alla Libera Accademia di Belle Arti di Brescia. Di fronte a un pubblico particolarmente interessato (numerosi i giovani in sala), Bravo ha spiegato che il mondo è ormai entrato nella Fase 3 dell’era digitale. “Mark Zuckerberg, il fondatore di Facebook, ha annunciato che le piattaforme dei social sono ormai cose del passato. Non a caso ha scelto un nuovo nome per la sua società: “Meta”. Come metaverso, appunto, la prossima frontiera”.
   Nel Metaverso del web già oggi è possibile organizzare e assistere a eventi che in tutto e per tutto riproducono il mondo reale. “Sono state realizzate sfilate di moda come la Web Fashion Week, per la quale avatar di modelle hanno sfilato per marchi come Etro, Tommy Hilfigher, Dolce&Gabbana. Già sono stati organizzati concerti, da Ana Grande ai FooFighters, cui hanno partecipato non migliaia, ma milioni di spettatori. Oggi sono molti i campi in cui ci si interroga su quali possano essere le applicazioni possibili del metaverso in ambito industriale”. 
   Nel mondo parallelo ci si incontra come nel mondo reale, si ha la sensazione di vivere come nel mondo reale e – soprattutto – si compra e si vende come nel mondo reale. “Di sicuro questa nuova frontiera può offrire nuove opportunità lavorative – ha concluso il direttore della LABA, Marcello Menni. – Noi alla LABA cerchiamo di essere pronti per intercettarle. Se questo è il futuro, vogliamo cercare di capirlo senza pregiudizi. Ma, nello stesso tempo, ci rendiamo conto di quanto sia necessario dargli delle regole sulla base di principi morali ed etici. E’ questa la vera sfida”. 
   “Una montagna di cultura…la cultura in montagna”, organizzata da Pontedilegno-MirellaCultura con la collaborazione della Pro Loco, prosegue questa sera con un altro appuntamento realizzato con LABA: protagonista il fotografo israeliano Avi Meroz , titolo “Londra, New York, Parigi, Milano”. Domani, mercoledì, invece serata di tema sportivo sulle “Grandi sfide del ciclismo”, con il giornalista Dario Ceccarelli, autore del libro “Quasi nemici” sulle maggiori rivalità nello sport delle due ruote.