WEEK END DI POESIA A PONTE DI LEGNO

Ponte di Legno (Brescia) - Week end dedicato alla poesia a Ponte di Legno, con la tredicesima edizione del premio nazionale di poesia edita. Appuntamento ormai tradizionale, che convoca in Alta Valle Camonica i sei vincitori della Selezione per contendersi la possibilità di finire nell’albo d’oro che annovera nomi famosi, dal 2010 in poi (nell’ordine Franco Loi, Milo De Angelis, Franca Grisoni, Maurizio Cucchi, Giuseppe Grattacaso, Franco Buffoni, Umberto Piersanti, Vivian Lamarque, Giancarlo Pontiggia, Massimo Migliorati, Eva Taylor e Paolo Ruffilli).

Quest’anno sono Alberto Bertoni, Maria Rita Bozzetti, Luca Campana, Raffaele Castelli Cornacchia, Ennio Cavalli e Renato Minore a cercare di aggiudicarsi il PontedilegnoPoesia atto 13, secondo la selezione operata dalla Giuria (Vincenzo Guarracino, presidente, Eletta Flocchini, Giuseppe Grattacaso, Vivian Lamarque e Giuseppe Langella), fra le 64 opere presentate al concorso.

Nel rispetto del regolamento che prevede che i finalisti – per partecipare all’assegnazione del premio - presentino personalmente, in un confronto anche con il pubblico, stralci della loro opera, i poeti sono divisi in due terne: domani, venerdì 29, tocca a Maria Rita Bozzetti (“Dialogo con Teresa”, Libreria Editrice Vaticana), Luca Campana (“Fioriture invernali”, ed. Interno Poesia) e Renato Minore (“Ogni cosa è in prestito”, ed. La nave di Teseo); sabato è la volta di Alberto Bertoni (“L’isola dei topi”, Giulio Einaudi Editore), Raffaele Castelli Cornacchia (“L’educazione”, ed. PeQuod) ed Ennio Cavalli (“Amore manifesto”, ed. La nave di Teseo). Domenica, infine, 31, cerimonia di premiazione, durante la quale verrà consegnato il premio Franco Loi-PontedilegnoPoesia 2022 alla carriera a Emilio Coco. E, come da tradizione, sarà anche occasione per la consegna del premio Pontedilegno-MirellaCultura, che esula dal tema della poesia: andrà al cardinale Giovanni Battista Re, decano del Collegio cardinalizio.

Con PontedilegnoPoesia entra nel vivo la rassegna “Una montagna di cultura…la cultura in montagna” – promossa da MirellaCultura con la collaborazione della Pro Loco e della Biblioteca Civica – che si è aperta il 23 luglio con uno spettacolo in forma teatrale sulla poetessa polacca Wislava Szymborska, premio Nobel per la letteratura nel 1996. Dopo la tre giorni di poesia, la rassegna proporrà una serie di serate a tema vario e alcuni concerti con musicisti di primo piano (Francois-Joel Thiollier, Guido Rimonda, Ramin Bahrami e i giovani talenti Julian Kainrath, Luigi Carroccia e Giulia Rimonda), racchiusi in un minifestival dal titolo “Sulle vette dell’armonia” con chiaro riferimento alle montagne che fanno da cornice a Ponte di Legno.